1
imageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimage

rc raccomandazioni ministeriali

Raccomandazioni - Ministero della Salute

 

Scopo di queste Raccomandazioni è quello di offrire agli operatori sanitari informazioni su condizioni particolarmente pericolose, che possono causare gravi e fatali conseguenze ai pazienti.

Esse si propongono di aumentare la consapevolezza del potenziale pericolo di alcuni eventi, indicando le azioni da intraprendere per ridurre gli errori.

Il Ministero della Salute tramite l’Ufficio Qualità delle attività e dei servizi della Direzione Generale della Programmazione Sanitaria dei livelli essenziali di assistenza e dei principi etici di sistema, sta sviluppando un sistema di allerta per quelle condizioni cliniche ad elevato rischio di errore, con l’obiettivo di:

• Mettere in guardia gli operatori sanitari riguardo alcune procedure potenzialmente pericolose;

• Fornire strumenti efficaci per mettere in atto azioni che siano in grado di ridurre i rischi;

• Promuovere l’assunzione di responsabilità da parte degli operatori per favorire il cambiamento di sistema.

Raccomandazione n. 1, Marzo 2008  - Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Cloruro di Potassio - KCL - ed altre soluzioni concentrate contenenti Potassio.
Raccomandazione n. 2, Marzo 2008  - Prevenire la ritenzione di garze, strumenti o altro materiale all’interno del sito chirurgico.
Raccomandazione n. 3, Marzo 2008 - Corretta identificazione dei pazienti, del sito chirurgico e della procedura.
Raccomandazione n. 4, Marzo 2008 - Prevenzione del suicidio di paziente in ospedale.
Raccomandazione n. 5, Marzo 2008 - Prevenzione reazione trasfusionale da incompatibilità AB0.
Raccomandazione n. 6, Marzo 2008 - Prevenzione morte materna correlata al travaglio e/o parto.
Raccomandazione n. 7, Marzo 2008 - Prevenzione della morte, coma o grave danno derivati da errori in terapia farmacologia.
Raccomandazione n. 8, novembre 2007 - Prevenzione atti di violenza a danno degli operatori sanitari.
Raccomandazione n. 9, aprile 2009 - Prevenzione eventi avversi conseguenti al malfunzionamento dei dispositivi medici/apparecchi elettromedicali.
Raccomandazione n. 10, settembre 2009 - Prevenzione dell’osteonecrosi della mascella/mandibola da bifosfonati.
Raccomandazione n. 11, gennaio 2010 - Morte o grave danno conseguenti ad un malfunzionamento del sistema di trasporto (intraospedaliero, extraospedaliero).
Raccomandazione n. 12, agosto 2010 - Prevenzione degli errori in terapia con farmaci “Look-alike/sound-alike”.
Raccomandazione n.13, novembre 2011 - Prevenzione e gestione della caduta del paziente nelle strutture sanitarie
Raccomandazione n. 14, ottobre 2012 - Prevenzione degli errori in terapia con farmaci antineoplastici
Raccomandazione n.15, febbraio 2014 - Errata attribuzione del codice di triage nella Centrale Operativa 118 e/o all'interno del Pronto soccorso

Raccomandazione n. 16, aprile 2014 - Prevenzione della morte o disabilità permanente in neonato sano di peso>2500 grammi non correlata a malattia congenita

Raccomandazione n. 17, dicembre 2014 - La mancata Riconciliazione della terapia farmacologica può causare gravi danni ai pazienti.

Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento - Partita IVA: 02570930848 - Copyright 2008-2011
Sede Legale: Viale della Vittoria, 321 - 92100 Agrigento
Realizzato da eRRegi Soluzioni