1
imageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimage

U.O. Radiologia Sciacca

Direttore Dr Filippo Barbiera
Tel. 0925/962316

Infermeria Tel 0925/962345

Reception Tel 0925/962591

Stanza Referti Tel 0925/962207

e-mail posciacca.radiodiagnostica@aspag.it

 Fax reparto 0925/962135

Modalità di accesso alle prestazioni


RADIOGRAFIE: si effettuano da Lunedì a Venerdì ore 8.00/14.00

Gli esami radiografici standard e contrastografici si eseguono previa prenotazione presso il CUP (1).

Per informazioni contattare lo 0925/962591 -962345

TAC: si effettuano Da Lunedì a Venerdì ore 8.00/14.00 e 15.00/17.00

Serve prenotazione al CUP (1).

RISONANZA MAGNETICA: si effettua da Lunedì a venerdì dalle ore 8.00/14.00 - Martedì e Giovedì ore 8.00/20.00

Serve prenotazione al CUP (1).

MAMMOGRAFIA: Si effettuano il Lunedì ore 14.00/20.00.

Serve prenotazione al CUP (1)

ECOGRAFIA (solo pazienti oncologici e ecografie mammarie)Da lunedì a venerdì ore 8.00/14.00

Per le ecografie delle anche neonatali serve prenotazione al CUP (1)


I referti possono essere ritirati dal Lunedì al Venerdì ore 8.00/14.00 e martedì e giovedì ore 15.00/18.00


(1) La prenotazione al CUP si effettua: 

  • Allo sportello: Da Lunedì a Venerdì ore 8.15/13.30 Martedì e Giovedì ore 15.30/17.30
  • Contattando il numero verde 800 589 444
  • WhatsApp: al n. 334 1071445 per i cognomi dalla A alla L - al n. 338 4680487 per i cognomi dalla M alla Z



Avvertenze speciali

 

a. Esami da eseguire preliminarmente all'esecuzione di indagini che prevedono la somministrazione di mezzo di contrasto endovena:

- Creatininemia con valutazione del eGFR mediante l’equazione CKD-EPI. Sconsigliata l’esecuzione decentrata del test (POCT)

NB: Alla luce delle evidenze disponibili non si ritengono necessari esami di laboratorio specifici per escludere la presenza di gammapatie monoclonali, quali l’elettroforesi sieroproteica, la ricerca della proteina di Bence Jones nell’urina, la determinazione delle catene leggere libere plasmatiche (FLC), tenuto conto che ognuno di questi esami non è in grado da solo di escludere al 100% una gammapatia monoclonale e che secondo quanto riportato da European Society of Urogential Radiology “sebbene in passato alcuni pazienti con mieloma multiplo, in stato di scarsa idratazione al momento di ricevere un mezzo di contrasto caratterizzato da elevata osmolalità abbiano sviluppato un’insufficienza renale acuta, non esistono evidenze che supportino l’ipotesi che il mieloma multiplo possa rappresentare un fattore di rischio di nefropatia da MdC in pazienti ben idratati al momento del test e con funzione renale normorappresentata”

(per ulteriori informazioni vedi il documento di consenso SIRM/SIBIOC) 

 b. Protocollo di premedicazione da effettuarsi solamente nei pazienti a rischio

 -    pregressa reazione allergica o simil-allergica a seguito di un’indagine con la medesima classe di MdC da impiegare (per es., a base di gadolinio o di iodio); 

-    presenza di asma bronchiale o orticaria-angioedema non controllati dalla terapia farmacologica; 

-    mastocitosi ; 

-    pregressa anafilassi idiopatica (ovvero storia di episodio/i di anafilassi in cui non è riconoscibile la causa scatenante) 


1) nel caso di pazienti con anamnesi positiva per reazione avversa grave a MdC non noto su consiglio della SIAAIC, utilizzare uno schema di premedicazione per via orale con prednisone 50 mg (o metilprednisolone 32 mg) 13, 7 ed 1 ora prima dell’esame + antistaminico (per es. cetirizina) 1 ora prima dell’esame, oppure per via intramuscolare o endovenosa con metilprednisolone 40 mg 13, 7 e 1 ora prima dell’esame + clorfenamina 10 mg 1 ora prima dell’esame;
2) nel caso di pazienti con orticaria in atto o asma bronchiale sintomatico, se possibile, rimandare l’esame fino alla stabilizzazione del quadro clinico; in alternativa , si può prendere in considerazione lo schema di premedicazione consigliato per gli esami in urgenza (bolo di idrocortisone 200 mg + clorfenamina 10 mg subito prima dell’esame);
3) nel caso di pazienti con angioedema ricorrente, mastocitosi o anafilassi idiopatica, effettuare una premedicazione per via orale con prednisone 50 mg (o metilprednisolone 32 mg) 12 e 2 ore prima dell’esame + antistaminico (per es cetirizina) 1 ora prima dell’esame, oppure per via intramuscolare o endovenosa con metilprednisolone 40 mg 12 e 2 ore prima dell’esame + clorfenamina 10 mg 1 ora prima dell’esame, cui aggiungere montelukast 10 mg;

(per ulteriori informazioni vedi il documento di consenso SIRM/SIAAIC)

 

pdf-icon1Documento SIRM-SIBIOC

pdf-icon1Documento di Consenso SIRM-SIAAIC Gestione dei Pazienti a Rischio di Reazione Avversa a Mezzo di Contrasto

 


Moduli


Modulo per delega al ritiro del referto

Modulo preliminare all'esecuzione di risonanza magnetica

Danni renali da mezzo di contrasto: cosa è necessario sapere per prevenirli

Informazioni ai pazienti che devono eseguire esami che prevedono la somministrazione di mezzo di contrasto endovena

Indicazioni per la preparazione intestinale da eseguire prima di effettuare l'ecografia dell'addome

Indicazioni alla Risonanza magnetica mammaria

Modulo accesso accompagnatori

Scheda accesso zona controllata


Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento - Partita IVA: 02570930848 - Copyright 2008-2011
Sede Legale: Viale della Vittoria, 321 - 92100 Agrigento
Realizzato da eRRegi Soluzioni