1

coronabanner

U.O.C. Medicina Trasfusionale PO Sciacca

Direttore Dr Pasquale Gallerano 
 Tel. 0925/962454

Dirigenti Medici
Dr I. Catania Responsabile Raccolta Sangue e relazioni con Associazioni - Tel. 0925/962247
Dr M. Ferraro Responsabile Centro di Qualificazione Biologica (CQB) - Tel. 0925/962330
Dr C. Gerardi Responsabile Centro di diagnosi e cura delle Talassemie - Tel. 0925/962356

Dirigenti Biologi
Dr Benfari CQB
Dr V.Buscarnera CQB, Studio della talassemia e delle emoglobinopatie
Dr P.Carta CQB
Dr Pumilia CQB, Coagulazione II livello

L’UOC di Medicina Trasfusionale assicura 
• Attività di raccolta di sangue intero: costante disponibilità di sangue e componenti, tramite la selezione ed i controlli periodici dei donatori di sangue, la raccolta, la lavorazione e la validazione degli emocomponenti
• Attività di assegnazione e distribuzione di componenti del sangue, garantendo l’urgenza e l’emergenza.
• Attività diagnostiche per le unità operative interne e per esterni (Laboratori di Immunoematologia, di Virologia, di Coagulazione di II livello, di Citofluorimetria, di HPLC e di biologia molecolare)

 Visita Ematologica
Accesso dopo prenotazione al n. 0925.962299. Edificio 1, piano primo
Tel. 0925/962448

 Attività diagnostica esterna
I prelievi si effettuano la lunedì a venerdì ore 8.00/11.00 presso il Centro prelievi esterni Edificio 1, piano primo. Si accede senza prenotazione. I referti si ritirano dalle ore 11.00 alle ore 12.30 presso il medesimo Centro prelievi esterni.

Richieste esterne di sangue
Laboratorio di Immunoematologia Tel 0925.962330
Accesso: sabato dalle 8.00 alle 11.30. Edificio 1, piano primo

Donazione di sangue e plasmaTel. 0925/962247
Possono donare il sangue tutte le persone dai 18 ai 65 anni di età, con un peso di almeno 50 kg e in buona salute.
Accesso diretto, Edificio 1, piano terra:
•    lunedì-venerdì dalle 8.00 alle 12.00
•    sabato dalle 8.00 alle 11.00
•    due domeniche al mese 8.00-12.00 (pianificate a inizio mese)

La raccolta del sangue è svolta tramite le sezioni comunali AVIS di Sciacca, Santo Stefano Quisquina, Ribera, Siculiana, Menfi, Cattolica Eraclea, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita Belice, Lucca Sicula Bivona, Alessandria della Rocca, Cianciana, Montallegro; ADS di San Biagio e Fratres di Villafranca Sicula. I rapporti tra le suddette sezioni di AVIS, ADS e Frates sono regolate da apposita convenzione.

L’UOC di Medicina Trasfusionale è sede di:
•    Centro di Qualificazione Biologica per l’esecuzione dei test di biologia molecolare (NAT) e di test sierologici (HBsAg, anti-HCV, anti-HIV e sifilide) previsti dal DM 3 marzo 2005 per le UUOO di Medicina Trasfusionale di Agrigento, Canicattì Caltanissetta, Marsala e Trapani.
•   Centro di Diagnosi e Cura delle Talassemie e Ambulatorio ematologico per emopatici per un totale di 8 posti letti in regime di Day Hospital;
•  Centro Regionale di Riferimento per la Banca di Sangue Cordonale certificato UNI EN ISO 9001:2008.
L’attività di raccolta del sangue cordonale è svolta tramite i seguenti punti nascita attivi riqualificati (PO "Giovanni Paolo II" Sciacca), attivi da riqualificare (AO S.Antonio Abate, Trapani; AOU Policlinico "P.Giaccone"; Palermo; Ospedale "Buccheri La Ferla Fatebenefratelli", Palermo; AOOR "Villa Sofia-Cervello"; Palermo; PO "San Giovanni di Dio", Agrigento; PO "Sant'Elia", Caltanissetta; AOU "Policlinico-Vittorio Emanuele" PO Santo Bambino I Gin., Catania; AOU "Policlinico-Vittorio Emanuele" PO Santo Bambino II Gin., Catania; AO "Cannizzaro", Catania; ARNAS “Garibaldi”, Catania; Casa di Cura "Falcidia" AOU Policlinico “G.Martino”, Messina; PO di Sant'Agata di Militello) e in fase di prossima  attivazione da riqualificare (PO “Umberto I”, Enna; PO “Civile  Arezzo”, Ragusa; PO “Umberto I”, Siracusa).

 

Donazione di sangue di cordone ombelicale presso il PO Giovanni Paolo II di Sciacca

pdf-icon1  Carta dei servizi della Banca del Sangue Cordonale

L’UOC di Medicina Trasfusionale di Sciacca è Centro Regionale di Riferimento per la Banca di Sangue Cordonale.

L’attività di raccolta del sangue cordonale è svolta attualmente nei seguenti punti nascita regionali attivi: PO "Giovanni Paolo II" Sciacca (AG); AO S. Antonio Abate, Trapani; AOU Policlinico "P. Giaccone", Palermo; Ospedale "Buccheri La Ferla Fatebenefratelli", Palermo; AOOR "Villa Sofia Cervello", Palermo; PO "San Giovanni di Dio", Agrigento; PO "Sant'Elia", Caltanissetta; AOU "Policlinico-­Vittorio Emanuele" PO Santo Bambino I Gin., Catania; AOU "Policlinico-­Vittorio Emanuele" PO Santo Bambino II Gin., Catania; AO "Cannizzaro", Catania; ARNAS “Garibaldi”, Catania; Casa di Cura "Falcidia", Catania; AOU Policlinico “G. Martino”, Messina; PO di Sant'Agata di Militello (ME); PO “Civile Arezzo”, Ragusa; Casa di Cura Candela SPA, Palermo; Ospedale '' Paolo Borsellino”, Marsala; Ospedale Civico A.R.N.A.S., Palermo; Ospedale '' Vittorio Emanuele'', Castelvetrano (TP); PO “Umberto I”, Siracusa; PO '' Barone Lombardo'', Canicattì (AG); PO “Umberto I”, Enna; Ospedale ''Abele Ajiello'', Mazara del Vallo (TP); Azienda Sanitaria Ospedaliera ''Umberto I '', Palermo

Per donare il sangue da Cordone Ombelicale è necessario effettuare una procedura d’idoneità prima dell’inizio della fase di travaglio e parto. La  coppia donatrice deve rispondere a un questionario (“Questionario Anamnestico” (All_B-sco)) che riguarda le proprie condizioni di salute e quelle dei familiari diretti. La coppia, infine, esprime la propria volontà a donare sottoscrivendo il consenso informato alla donazione (“Consenso alla Donazione” (sco-101))e all’utilizzo alternativo ad uso non trasfusionale (M 07-171).

Il questionario anamnestico e i consensi (sco-101 e M 07-171) devono essere firmati dal Medico/Ostetrica che raccoglie l’anamnesi per attestare l’assenza dei criteri di esclusione presenti nell’Allegato G IBMDR.

A conclusione del colloquio l’idoneità alla donazione deve essere attestata dal Medico/Ostetrica tramite la compilazione del modulo M 07 610 “Comunicazione di avvenuto colloquio di idoneità” che deve essere inviato alla Banca. Il questionario e il consenso non possono essere acquisiti durante il travaglio o dopo la raccolta del sangue cordonale.

La donazione è VOLONTARIA e GRATUITA. Per maggiori informazioni e/o prenotazioni per la donazione contattare la Banca del Sangue Cordonale di Sciacca cell.3357391293.

I documenti verificati dagli operatori del Punto Nascita vanno conservati dalla coppia donatrice e consegnati al Punto Nascita al momento del ricovero, esprimendo la volontà di donare

Al momento del parto, se non sussistono ulteriori criteri di esclusione, instauratisi dopo il colloquio, la madre donatrice verrà sottoposta ad un prelievo di sangue periferico (12 ml) per l’esecuzione degli esami di legge obbligatori per la donazione degli emocomponenti.

Di seguito viene descritto nel dettaglio con i relativi documenti l'iter procedurale per la selezione della coppia donatrice:

  1. Informativa per la coppia donatrice: La donazione del cordone ombelicale (All_A-sco) e Alle potenziali donatrici di CSE da Sangue Cordonale  (All_C-sco) da consultare prima del colloquio.
  2. Questionario Anamnestico (All_B-sco) per valutare l’idoneità della coppia facendo riferimento ai criteri di esclusione presenti nell’Allegato G IBMDR (firmato dal personale sanitario)
  3. Raccolta del Consenso alla Donazione (sco-101) e all’utilizzo alternativo ad uso non trasfusionale (M 07-171)  (firmati dal personale sanitario)
  4. Invio alla Banca del Cordone Ombelicale del Modulo di Avvenuto Colloquio di Idoneità (M 07 610) (firmato dal personale sanitario)
  5. I documenti verificati dagli operatori del Punto Nascita vanno conservati dalla coppia donatrice e consegnati al Punto Nascita al momento del ricovero.
  6. In aggiunta alla suddetta documentazione la coppia donatrice dovrà compilare un Questionario di Gradimento (M 07 628) che dovrà essere consegnato al Punto Nascita al momento del ricovero.
 

Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento - Partita IVA: 02570930848 - Copyright 2008-2011
Sede Legale: Viale della Vittoria, 321 - 92100 Agrigento
Realizzato da eRRegi Soluzioni